Soluzioni privacy, dps, informativa e consenso
Impianti per la produzione di energia pulita da fonti rinnovabil
Importazione di marmo e granito cinese, indiano, egiziano

Impianti trattamento fanghi da depurazione industriale ad essiccazione

Nuove soluzioni per lo smaltimento ed il riciclo dei fanghi di depurazione oltre 2.000 tonnellate/anno


(vendita ed assistenza di essiccatori fanghi per trattamento fanghi industriali a singolo piano o piani multipli di scorrimento anche abbinati ad impianti cogenerazione energia)

Generalità impianto riduzione dei fanghi:

Il sistema di essiccamento fanghi convettivo è un metodo estremamente efficiente di riduzione dei fanghi. Emissioni basse così come un prodotto finale granulare di alta qualità privo di polveri insieme ad un basso consumo energetico rappresentano gli impressionanti vantaggi del sistema di trattamento fanghi sviluppato ad uso industriale.

Per vedere l'immagine di esempio di impianti di essiccamento fanghi di depurazione cliccare QUI.

Descrizione del processo di trattamento riduzione dei fanghi:

I fanghi privati dell’acqua vengono convogliati in un'unità di granulazione, attraverso una pompa trasportatrice a vite eccentrica, ed estrusi. Questi rotoli, con un diametro di approssimativo di 7 mm., sono prodotti sull'intera ampiezza del nastro e cadono sopra il nastro di asciugatura, al di sotto. Così si forma un cilindro molto regolare che può subire una ottimale ventilazione.

Questo cilindro è trascinato nel tunnel di asciugatura attraverso un nastro trasportatore. Il nastro è progettato come un insieme di lastre perforate.

I flussi di aria calda passano attraverso i fori.

Questa aria calda ventila i cilindri ed asciuga il prodotto bagnato.

Questo metodo di asciugatura convettiva tratta il prodotto molto attentamente cosicché il prodotto tende a scaldarsi molto lentamente specialmente durante il primo passaggio di asciugatura.

Il calore, per evaporazione, è estratto dal flusso di aria calda.

Dopo che il fango è passato sul nastro attraverso il tunnel di asciugatura, è fatto uscire dall'area di aria calda dal nastro più alto al più basso.

Il prodotto è fatto girare per un’asciugatura omogenea di tutto il cilindretto di fango.

Il nastro più basso porta il fango asciugato in larga misura indietro nel tunnel di asciugatura dove l’asciugatura viene ultimata ad un finale contenuto di massa secca di approx. 90 %.

Unità di rottura supplementari mescolano e rompono lo strato di prodotto per realizzare un prodotto asciutto e molto omogeneo.

Nell'ultima sezione, flussi di aria attraversano il fango essiccato in maniera da raffreddarlo. Poi il prodotto lascia l'essiccatore fanghi e può essere impiegato per un ulteriore uso.

Il prodotto finale ha la forma di pellets, fortemente prive di polveri e ottimamente preparate per tutti gli ulteriori utilizzi.

Per vedere l'immagine di esempio di fanghi essiccati e dimensioni cliccare QUI.

Riscaldamento/recupero di calore:

Il riscaldamento nell’essiccatore è molto flessibile.

Gli essiccatori fanghi Stela possono funzionare con fonti diverse di calore, come diesel, gas naturale, gas da digestore, acqua calda o aria da combustione. È anche possibile combinare fonti di calore diverse in uno stesso essiccatore.

Una grande parte dell'aria utilizzata per la combustione viene alimentata di nuovo nel processo di essiccazione fanghi per aumentarne l'efficienza.

Questa aria di circolazione è mescolata con aria fresca, poi viene riscaldata alla temperatura di asciugatura in un calorifero per aria ed alimentata nell'essiccatore.

Una speciale area di distribuzione del sistema di essiccazione dei fanghi provoca una distribuzione di aria ottimale su tutta l’ampiezza e la lunghezza del nastro. Così i flussi d’aria utilizzati nelle varie zone di asciugatura, vengono suddivisi ottimamente per realizzare un efficiente utilizzo dell’energia dell'aria di asciugatura.

Il recupero di calore da riciclo di aria di scarico migliora l'efficienza termica e riduce il flusso allo scarico.

Emissioni:

• Polveri:

Prima di asciugare, il fango bagnato viene pigiato in un cilindro di dimensioni regolari. Questo precondizionamento evita taglie diverse di prodotto, specialmente la formazione di grumi: così viene fortemente limitata la generazione di polveri.

Il prodotto è portato dal nastro trasportatore, non c’è nessun attrito considerevole, taglio o stress centrifugo, dacché si evita la formazione di polveri.

La velocità dell’aria nella zona di prodotto è molto bassa; così, difficilmente particelle di polvere vengono trasportate dal flusso d’aria.

L’essiccatore convettivo lavora senza rimescolare il prodotto asciutto.

Non ci sono parti dell’impianto con alta formazione di polveri (macinatori, trasportatori, mescolatori, proporzionatori).

Queste caratteristiche, standard per il sistema, non richiedono misure supplementari per la riduzione delle polveri.

I valori di limite permessi sono al di sotto dei limiti di legge.

• Vapori / odore:

La temperatura dell'aria di asciugatura è all'interno dell’intervallo di medio-bassa temperatura, abitualmente 90-140 °C, variabile in relazione alla fonte di calore a disposizione ed alle necessità di essiccazione del fango.

Il prodotto viene asciugato attraverso un accurato trasferimento di calore convettivo.

Questo vuole dire che il calore necessario per l’evaporazione viene alimentato uniformemente sul prodotto dall'aria calda.

Il surriscaldamento del prodotto su superfici calde, come ad esempio con essiccatori a contatto, è evitato dal sistema convettivo sviluppato.

Questo metodo accurato di asciugatura riduce gli odori e l’afflusso di aria di scarico è mantenuto basso e conforme alle norme.

• Raffreddamento aria di scarico / condensazione di vapori (opzionale)

Un sistema supplementare di pulizia ad acqua viene usato per un’ulteriore purificazione dell’aria di scarico.

L'aria di scarico è raffreddata in uno scubber attraverso la spruzzatura d’acqua.

Una grande parte dei vapori viene condensata e così anche i componenti volatili degli odori.

Inoltre, le eventuali polveri fini vengono separate dal flusso d’aria durante da pulizia.

L’acqua dello scrubber viene presa dall'efflusso dell’impianto di trattamento dell’acqua di scarico.

I vapori condensati vengono eliminati dallo scrubber assieme all'acqua e portati all’impianto di trattamento acque di scarico.

Questa pulizia dell’aria di scarico garantisce un’ulteriore deodorizzazione tramite la condensazione così come una separazione delle polveri ultra-fini.

Prodotto asciutto:

Il refluo fangoso entrante è asciugato ad un contenuto di massa secca modulabile tra 60% e 90%.

In tal modo si realizza una netta riduzione di peso dei fanghi di depurazione.

La forma dei fanghi essiccati come pellets è ideale per ogni tipo di ulteriore utilizzo (stoccaggio, combustione, utilizzi agricoli, ecc.).

DESCRIZIONE TECNICA E SVILUPPO TECNOLOGICO

Il processo di essiccamento fanghi con ricircolo d’aria, messo a punto e implementato nel nostro ufficio progettazione e sviluppo, offre un sistema di evaporazione particolarmente economico e tecnologicamente semplice.

Dato che il fango non è sottoposto ad azioni meccaniche durante il processo di essiccamento, l’emissione di polveri è straordinariamente bassa; di conseguenza, tale impianto non richiede apparati aggiuntivi quali, ad esempio, condensatori dell’evaporato o sistemi di abbattimento delle polveri, degli odori o di altri inquinanti.

L'impianto d'essiccamento dei fanghi Stela è stato sviluppato per asciugare fanghi eterogenei e di diversa provenienza con particolare attenzione al risparmio energetico, bassa manutenzione, efficienza ed all’eliminazione delle polveri con contenuti di massa secca del 65%-95%.

Il fango da acque di rifiuto meccanicamente ispessito viene portato su un espulsore speciale che provvede alla granulazione del composto.

I granuli formatisi cadono direttamente su un nastro trasportatore perforato e formano un mucchio che può essere completamente arieggiato.

Il prodotto è trasportato col nastro nella zona più asciutta, l'aria calda attraversa i granuli che vengono così asciugati con attenzione.

Il nastro trasportatore porta lentamente il prodotto attraverso il tunnel di essiccazione.

Per mezzo di questo trasporto forzato, non si generano sforzi meccanici, come l’abrasione superficiale o la centrifugazione che ingenerano la formazione di particolati fini (polvere).

Il tempo di permanenza nella zona di essiccazione può essere regolata con precisione al minuto dagli meccanismi con controllo in frequenza.

L'impianto d'essiccamento può quindi adattarsi con estrema facilità e flessibilità ai più svariati regimi di funzionamento richiesti (rendimento, contenuto

di massa secca, temperature di essiccamento).

La struttura omogenea del prodotto garantisce un essiccamento costante e un granulato senza polveri fini e di alta qualità, che si dimostra essere adatto a tutti i possibili metodi di eliminazione.

PRINCIPALI VANTAGGI E INNOVAZIONI DEL SISTEMA STELA DI ESSICCAMENTO A CONTATTO-CONVETTIVO

• prodotto finale di alta qualità, granulato, senza polvere, igienizzato;

• risparmio energetico attraverso il ricircolo dell’aria utilizzata;

• operazioni di funzionamento e di manutenzione semplici data la semplicità realizzativa;

• installazione flessibile, realizzabile con nastro per essiccazione singolo o multiplo, in relazione allo spazio a disposizione e alla portata in uscita;

• progetto di tipo fisso o mobile per l’adattabilità alle più svariate richieste (ad esempio per abbattere i costi di discarica ed ammortizzare velocemente i costi d'impianto mediante l'utilizzo congiunto);

• altissima accessibilità e ottima ispezionabilità tramite ampie porte e finestre laterali;

• pre-granulazione per un ottimale ventilazione atta ad ottenere un’essiccazione effettiva e a bassi costi;

• zona di raffreddamento integrata per il raffreddamento del prodotto e il recupero del calore;

• essiccamento completo e parziale in un unico passaggio (senza il rimescolamento del prodotto essiccato), grado di essiccazione regolabile da 65% a 95% di massa secca;

• essiccazione a bassa temperatura tale da permettere un funzionamento in sicurezza, e duraturo data la mancanza di stress da alta temperatura; bassa produzione di vapore; veloce avviamento e spegnimento data la basa capacità di immagazzinamento dei calore;

• produzione di calore flessibile e adattabile alle più svariate fonti di energia: combustibile fossile, gas naturale, biogas, vapore, acqua, olio diatermico, etc.;

• possibilità di riutilizzo di fonti di calore da prodotti di scarico: aria, gas di scarico, acqua, vapore; i fumi di scarico e il calore di recupero dalle centrali termiche possono essere completamente riutilizzati;

• prodotto finale convogliato con attenzione dal sistema di nastri trasportatori in maniera da non provocare sfregamenti, abrasioni e polverizzazione del prodotto finale;

• tempo di essiccazione molto preciso, uniforme e regolabile con alta precisione, tale da permettere l’ottenimento di un ottimale valore di massa secca e di portata richiesti.

Per vedere lo schema di esempio di essiccatore fanghi di depurazione cliccare QUI.

Il nostro partner è uno dei fornitori principali degli impianti d'essiccamento fanghi con i processi di produzione moderni e servizi di ingegneria qualificati.

Anni di esperienza nella progettazione e costruzione degli impianti d'essiccamento con più di 2500 impianti d'essiccamento prodotti per varie industrie ed applicazioni garantiscono l’eccellenza nel "know-how" al quale tutti i clienti partecipano attivamente con soddisfazione.

La progettazione ingegneristica e la ricerca costante tengono conto delle più svariate tipologie di disidratazione ed essiccamento fanghi, di utilizzo delle fonti di calore e di recupero dell’aria utilizzata.

Il quadro di comando rappresenta il fiore all’occhiello dell’ingegneria applicata alla parte elettrica e di automazione, tale livello tecnologico porta come risultato una perfetta coordinazione fra parte meccanica e parte elettrica.

Telecontrollo impianto trattamento fanghi

E' possibile controllare il corretto funzionamento dell'impianto per trattare i fanghi mediante strumenti informatici e telematici (sensori, videocamere, etc.) anche a distanza.

Impianti di essiccamento fanghi personalizzati

Tutti i componenti dell'impianto di essiccazione fanghi sono realizzati presso lo stabilimento tedesco su commessa: Le componenti sono gestite in modo settorializzato con attenzione massima sia per la produzione meccanica che per quella elettronica. In tal modo si ha la certezza di risultati reali (non teorici...) e competenti (basati su esperienze trentennali). In caso di necessita di ricambi o modifiche non sussistono problemi di reperibilità dei componenti.

Ci metta alla prova per impianti trattamenti fanghi

Approfitti ora dell'opportunità e della competenza compilando la Sua Richiesta di preventivo personalizzato per l'essiccamento fanghi. Saremo lieti di fornirLe supporto dal piano di fattibilità fino alla realizzazione dell'impianto chiavi in mano.

Richiedere una budget area per essiccare i fanghi industriali e civili è facile, veloce, sicuro e gratuito: preventivi trattamento fanghi.


Applicabilita' impianto di essiccamento fanghi

Fra i maggiori settori d'intervento per trattamento fanghi mediante essiccamento citiamo:

essiccamento dei fanghi civili o industriali (depuratori industriali)

trattamenti fanghi industria lattiero casearia

trattamento fanghi macelli e salumifici

trattamento fanghi cartiere (industrie della carta)

trattamento fanghi industria enologica

trattamenti fanghi industria ittica

altre aziende alimentari (industria conserviera, succhi di frutta, birra, marmellate, uova, etc.)

allevamenti industriali

acqua di processo industriale di vario tipo.


E' possibile intervenire anche dopo processi di disidratazione meccanica (centrifugazione dei fanghi nel trattamento acqua industriale di processo o depuratori civili, ispessimento fanghi, etc.).


Trattamento fanghi industriali: 30 anni di esperienza

Per soluzioni in tema di trattamento dei fanghi di depurazione da processo industriale ci siamo avvalsi in via esclusiva di collaborazione integrata con varie Società scegliendo sistemi e competenze settorializzate. Fra le stesse ne citiamo alcune a titolo informativo Andel Tecnology, Gruppo Zilio Spa, Stela Gmbh, Siemens, etc.

Fatti, non parole

Per richiedere un Preventivo di impianti per trattare fanghi di depurazione con essiccamento a bassa temperatura.

Supporti e consulenze ulteriori forniti agli utenti:

Progetti e fornitura di depuratori acque reflue e trattamento delle acque reflue col fine di ottimizzare lo smaltimento acque reflue con essiccatori in combinata di impianti di depurazione acque reflue (depuratori industriali);

Budget area integrate per depurazione acque reflue e trattamento delle acque reflue (trattamento acqua o depurazione acque con impianto depurazione acque reflue o trattamento acqua industriale) e processi innobativi a bassa manutenzione per sollevamento acqua.

Per richiedere un Preventivo di massima di impianti industriali per trattamento fanghi e trattamento acque ci metta subito alla prova.


ARGOMENTI CORRELATI:


ENERGIA INDUSTRIA:



Per ritornare ad "inizio pagina", sezione "Aree Tematiche", sezione "Preventivi gratuiti trattamento acque".


Depurazione e Potabilizzazione Acque
ContattaciDepurazione AcquaScambio LinkDepurazione AcquaArea RiservataDepurazione AcquaNovitàDepurazione AcquaGlossarioDepurazione AcquaDocumentiDepurazione AcquaPreventiviDepurazione AcquaRichiedi una partnership con questo sitoDepurazione AcquaSuggerimenti per lo sviluppo del sitoDepurazione AcquaIl motore di ricerca ecologico
Area Tematica ==>> Trattamento Fanghi  Testi         Schemi         Immagini       

Torna alle aree tematiche




 Le migliori aziende d'Italia essiccamento fanghi 

 Impianti trattamento fanghi da depurazione industriale ad essiccazione 

 Essiccamento dei fanghi civili industriali 

 Impianto di essicazione fanghi da depurazione civile ed industriale 

 Impianto di essiccamento fanghi da depurazione civile ed industriale 

 Impianti di essiccamento fanghi da depurazione civile-urbano ed industriale 

 Impianti per l'incenerimento dei fanghi 

 Tecnologie trattamento fanghi di processo 



 Data e ora
Sabato
 20 Settembre 2014
11 : 57